Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page.  Buona navigazione!

Vittorio Veneto

Corazzata italiana

Home page
Vai alla pagina degli altri miti
Vai al sito dell'A.N.V.O.
Costruttore:   Borella Luciano
Periodo: 1940       Scala 1:150 
Questa scheda è stata preparata per gentile concessione dell' A.N.V.O.
Associazione Navimodellisti Valle Olona - Castellanza VA
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dall'A.N.V.O.      e-mail: anvo19@outlook.it
Questo modello è navigante e radiocomandato.
La Corazzata Vittorio Veneto, costruita dai Cantieri Riuniti dell'Adriatico di Trieste, è stata varata il 25 Luglio 1937. E’ stata completata e consegnata alla Marina Militare Italiana il 28 Aprile 1940. Aveva una lunghezza di 237,8 metri ed una larghezza di 32,9 m. Il dislocamento a pieno carico era di 45.752 tonnellate.
Armamento e protezione:
9 cannoni da 381/50 - 12 cannoni da 152/55 - 12 cannoni da 90/50 c.a.
4 cannoni da 120740 mm per tiro illuminante - 10 impianti binati di mitragliera da 37/54 mm a.a. - 8 impianti binati di mitragliera da 20/65 mm a.a.
4 mitragliere singole da 37/54 mm a.a.  - 3 aerei RO 43 per ricognizione.
Apparato motore: 8 Caldaie tipo Yarrow  a tubi d’acqua sub verticali con surriscaldatori e quattro turboriduttori. Potenza 130.000 HP ad andatura normale e 140.000 a tutta forza. Autonomia: 4.580 miglia a 16 nodi, 3.920 miglia a 20 nodi, 1.770 miglia a 30 nodi.
Combustibile: Dotazione normale 3.700 tonn., dotazione massima 4.210 tonn.
Equipaggio: 92 ufficiali, 122 sottufficiali, 134 secondi capi e sergenti, 12 borghesi, 1.506 marinai.
Cenni storici: La Vittorio Veneto lasciò Trieste il 1° Maggio 1940 per La Spezia e Genova per completare l’allestimento. Raggiunse Taranto il 15 Maggio per entrare a far parte della 9° Divisione della 1° Squadra ed alzando l’insegna dell’Ammiraglio di Divisione Bergamini.
Durante il periodo 10 Giugno 1940 – 8 Settembre 1943 effettuò 56 missioni di guerra, delle quali 11 per ricerca del nemico, 12 per trasferimento, 33 per esercitazioni.
Percorse 17.970 miglia per 1.056 ore di moto consumando 20.288 tonnellate di nafta.
Fu inattiva per lavori per 199 giorni.
Durante il periodo 8 Settembre 1943 – 8 Maggio 1945 effettuò tre missioni per il trasferimento, per 2.427 miglia e 132 ore di moto.
Dall’8 Dicembre 1940 al 31 Marzo 1941 fu sede del Comando in capo della squadra navale.
Dall’11 Luglio 1941 all’8 Settembre 1943 fu nave ammiraglia della 9° Divisione.
Il 3 Gennaio fu trasferita da Augusta all’arsenale di La Spezia, dove passava in disarmo, con la riduzione del personale di bordo e dove fu man mano spogliata di tutto ciò che poteva essere utilizzato altrove.
La corazzata Vittorio Veneto ha navigato nel lago di Comabbio, a Corgeno, nell'ambito degli incontri che i modellisti dell'A.N.V.O. organizzano per provare i loro modelli naviganti.
Qui alcune foto della nave in acqua