Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page. Buona navigazione!

U-Boot

Sommergibile tedesco

Home page
Vai alla pagina degli altri miti
Vai al sito dell'A.N.V.O.
Costruttore:   Cagiada Giuseppe
Periodo: 1936       Scala 1:72     
Questa scheda è stata preparata per gentile concessione dell' A.N.V.O.
Associazione Navimodellisti Valle Olona - Castellanza VA
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dall'A.N.V.O.      e-mail: anvo19@outlook.it
Il termine tedesco U-Boot è l'abbreviazione di Unterseebote (Nave sottomarina).
Obiettivo di queste navi, in entrambi i conflitti mondiali, erano i convogli che trasportavano i rifornimenti dagli Stati Uniti all'Europa. Nel Maggio del 1915 l'U-Boot U-20 affondò il transatlantico inglese Lusitania e fra le 1.195 vittime ci furono anche 123 civili americani. Questo fatto provocò l'entrata in guerra degli Stati Uniti. Nel corso del secondo conflitto mondiale gli U-Boot tedeschi furono l'arma principale nella Battaglia dell'Atlantico e affondarono numerosi mercantili alleati.
Fu allora migliorata l'organizzazione dei convogli, fu perfezionato il sonar, divennero più efficaci le bombe di profondità e gli aerei di scorta ampliarono il loro raggio d'azione. Fu anche decifrato il codice tedesco "Enigma".
Queste contromisure inflissero un duro colpo alla flotta sottomarina che perse 790 unità con circa 30.000 marinai. Furono comunque affondati 2828 mercantili per un totale di 15 milioni di tonnellate.
Alcuni sommergibili tedeschi arrivarono a bombardare la costa degli Stati Uniti danneggiando, soprattutto, i pozzi petroliferi della Florida, ma il miglioramento delle difese costiere li respinse nuovamente al largo.