Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page. Buona navigazione!

Nave punica La Sorella

Questo modello riproduce la nave  "La Sorella" il cui relitto fu trovato, negli anni '70, al largo di Punta Scario, nelle Egadi, poco dopo e poco distante dal relitto della nave Punica.

Home page
Vai alla pagina degli altri miti
Vai al sito dell'A.N.V.O.
Costruttore: Pasquale Montani
Periodo:  150 a.C.  -  Scala   1:24
Questa scheda è stata preparata per gentile concessione dell' A.N.V.O.
Associazione Navimodellisti Valle Olona - Castellanza VA
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dall'A.N.V.O.      e-mail: anvo19@outlook.it
Nel 1969 il comandante di una draga che operava al largo di Punta Scario (Marsala), segnalò la presenza di relitti sommersi.
Le ricerche che seguirono consentirono il recupero di una nave in buone condizioni di conservazione La freschezza dei colori e lo stato degli attrezzi recuperati dimostrarono che la nave, al momento del naufragio, era ancora nuova. Inoltre risultava essere stata costruita in fretta perché il mastice che era stato usato per riempire gli spazi fra i vari elementi costituenti lo scafo, non aveva avuto il tempo di asciugare completamente. Sono stati infatti trovati, inglobati in esso, pietre di zavorra, trucioli e schegge di legno evidentemente caduti durante il lavoro che i carpentieri svolgevano nella parti superiori.
Ulteriori ricerche consentirono di individuare il relitto di un'altra nave che venne chiamata "La Sorella". Il modello illustrato in questa pagina riproduce, appunto, questa seconda nave.
Gli elementi rinvenuti sui relitti hanno consentito di individuare la nazionalità di queste navi che sono state perciò ritenute "Navi Puniche".
La loro struttura, diversa da quella delle navi da carico, mostra che si tratta di navi militari impiegate negli scontri navali fra Roma e Cartagine. E' stato possibile determinare anche la data del naufragio che viene fatto risalire al 10 Marzo del 241 a.C.. Quel giorno, infatti, al largo delle isole Egadi, si concluse, con la vittoria dei romani, la prima guerra punica.
La nave La Sorella si presenta di una classe più pesante della Nave Punica. Ha ordinate più distanziate ed un fasciame interno. Nelle ordinate erano ricavati gli scassi per i puntali e diversi elementi strutturali erano più robusti. Lo scafo non risulta essere stato rivestito con lastre di piombo.
Lo scafo della nave La Sorella è stato trovato diviso in due tronconi posti ad angolo retto.
Il naufragio è certamente attribuibile ab un violento speronamento subito a centro nave.