Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se
vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page. Buona navigazione!
Mas 571

Motosilurante italiana


Home page
Vai alla pagina degli altri miti
Vai al sito dell'A.N.V.O.
Costruttore:   Luigi Vanetti
Periodo:  1941         Scala  1:20
Questa scheda è stata preparata per gentile concessione dell' A.N.V.O.
Associazione Navimodellisti Valle Olona - Castellanza VA
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dall'A.N.V.O.      e-mail: anvo19@outlook.it
Il Mas 571 fu costruito presso i Cantieri Picchiotti di Limite d’Arno (LI)
Nel 1942 fu trasferito insieme ai MAS 568, 569 e 573 alla base navale di Yalta in Crimea con il compito di attaccare i mezzi mercantili sovietici.
Le prime azioni furono condotte dai MAS a partire dal 1° giugno 1942. Il 2 luglio avvenne la presa tedesca di Sebastopoli; MAS e mezzi speciali entrarono a Balaclava. Le basi operative furono spostate a Feodosia e a Iwan Babà (poche miglia da Feodosia).
Il 9 settembre del '42, poco dopo la visita ufficiale dell'ammiraglio Reader alla base "italiana" di Yalta, quest'ultima venne violentemente attaccata a bassa quota da uno stormo di caccia-bombardieri sovietici che colpirono ed affondarono i Mas 571 e 573.
Modello radiocomandato, navigante con due motori elettrici, mitragliatrice mobile e pompa di sentina funzionante.