Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it.
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se
vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page. Buona navigazione!


HMS Neptune
Vascello inglese di secondo rango


Home page
Altri modelli di amici
modellisti


Vai al sito dell'A.N.V.O.

contatta l'autore
del sito

Costruttore:   Enrico Enzo Cappelluti
Periodo: 1683 - 1784          Scala  1:90
Questa scheda è stata preparata con la collaborazione del Costruttore del modello,
visitatore del sito mitidelmare.it - Le foto ed il testo sono forniti dal Costruttore.
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dal Costruttore del modello

L'HMS Neptune era una nave di seconda categoria con 90 cannoni della linea della Royal Navy.
Fu costruita nell'ambito del programma "Thirty Great Ships" del 1677 e varata nel 1683 a Deptford Dockyard.
Fu commissionata per la prima volta nel 1690 sotto il capitano Thomas Gardiner, come nave ammiraglia del vice 
ammiraglio George Rooke. 
In tale veste prese parte alla battaglia di Barfleur nel maggio 1692.
Ha subito la sua prima ricostruzione presso il Cantiere di William Johnson a Blackwall Yard, da dove è stata rilanciata il 6 maggio 1710 con 90 cannoni di second'ordine.
Fu rimessa in servizio il 3 febbraio 1711 sotto il capitano Francis Wyvell, non prese parte a nessuna battaglia.
Fu ridotta a 1/3 dei 74 cannoni a Chatham Dockyard dal 1747 all'aprile 1749, ed è stata ribattezzata HMS Torbay il 23 agosto 1750; la precedente nave che portava questo nome era stata smantellata nel 1749.
Il 28 novembre 1756  l'HMS Torbay ingaggiò e sconfisse la nave corsara francese La Roche con 22 cannoni al largo della costa sud occidentale del Galles.
Tutti tranne due dell'equipaggio francese furono portati a bordo della nave britannica come prigionieri; gli altri due uomini sono stati lasciati su La Roche.
L' HMS Torbay e La Roche si separarono quindi con la nave conquistata diretta alla città portuale di Milford Haven.


La seconda notte di quel viaggio i due francesi uscirono dalla loro cabina e attaccarono i marinai britannici, uccidendone uno e ferendone gli altri.
I sette uomini britannici sopravvissuti si arresero e furono imprigionati sul ponte di pilotaggio mentre i francesi tentavano di far tornare la nave verso la costa francese. 
La mattina seguente gli inglesi avevano sviluppato un piano per la fuga; con un certo sforzo fu praticato un buco nello scafo e un marinaio si arrampicò all' esterno della nave, rientrando dal ponte di poppa. 
Ottenuto un moschetto, uccise uno dei francesi; l'altro balzò fuori  bordo ma fu convinto a tornare alla nave con la promessa di essere risparmiato. Di nuovo al comando della nave, i membri dell'equipaggio di Torbay hanno quindi ripristinato la rotta per Milford Haven.


Il 3 dicembre si sono incontrati con l'HMS Lyme, il cui equipaggio ha aiutato a portare la nave catturata in porto dieci giorni dopo. 
Nel 1759, sotto il comando del capitano Augustus Keppel, la nave prestò servizio nella battaglia di Quiberon Bay. Nella sua ultima azione prese parte dello squadrone blu nella Battaglia dei Saintes sotto il capitano Keppel.
L' HMS Torbay successivamente fu venduto a Portsmouth per essere demolito il 17 agosto 1784.