Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page.   Buona navigazione !

Giunca dello Shahoing

Tipica imbarcazione orientale

Home page
Vai alla pagina degli altri miti
Vai al sito dell'A.N.V.O.
  Costruttore:   Effalli Enrico
  Periodo: XX Sec.        Scala 1:74
Questa scheda è stata preparata per gentile concessione dell' A.N.V.O.
Associazione Navimodellisti Valle Olona - Castellanza VA
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dall'A.N.V.O.      e-mail: anvo19@outlook.it
La giunca, tipica imbarcazione dei mari orientali, è stata conosciuta in Europa solo nel XIII secolo.
E’ un tipo di nave che non prevede regole precise di progettazione ma si basa sulle tradizioni costruttive di numerosi maestri d’ascia.
E’ comunque un bastimento con una portata fra le 100 e le 400 tonnellate. Ha forme squadrate e fondo piatto. La prua può essere piatta o a ruota. La poppa è sempre quadra e, a volte, è sovrastata da un piccolo cassero con una piattaforma sporgente.
Caratteristica delle giunche è un pozzetto, sistemato a poppa, che può essere allagato per aumentare la stabilità e sollevare la prua in caso di mare agitato.
Lo scafo è costruito senza costole ma è suddiviso in compartimenti stagni per mezzo di paratie che assolvono anche il compito di irrobustimento.
Il timone, completamente sotto la poppa, assolve anche alla funzione di deriva e può essere alzato o abbassato per mezzo di un sistema di paranchi.
La velatura, assai tipica, era anticamente di stuoia. Oggi, invece, è di cotone.
Le vele sono al terzo, cioè possono essere ripiegate su se stesse per diminuirne l’esposizione al vento. Questa operazione avviene grazie a canne di bambù, dotate di trozze scorrevoli lungo l’albero, che dividono la vela in una serie di pannelli. Questa velatura non consente, comunque, di stringere bene il vento. Fu questo uno dei motivi per i quali queste imbarcazioni, nel corso dei secoli, dovettero soccombere negli scontri con le unità da guerra europee.
La giunca trova impiego nella pesca e nel traffico commerciale, nelle acque interne e in mare. Viene usato anche per il contrabbando e la pirateria. Un grandissimo numero di giunche viene utilizzato, ai nostri giorni, come dimora per interi nuclei familiari.