Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page.   Buona navigazione !

Cutty Sark

Il modello riproduce il famoso clipper
del 1869

Home page
Vai alla pagina degli altri miti
Vai al sito dell'A.N.V.O.
Costruttore:   Paolo Candusso
Periodo:        1869
Questa scheda è stata preparata per gentile concessione dell' A.N.V.O.
Associazione Navimodellisti Valle Olona - Castellanza VA
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dall'A.N.V.O.      e-mail: anvo19@outlook.it
Il Cutty Sark fu costruito dal cantiere Scott & Linton - Dumbarton - Scozia.
E' lungo 64,6 metri (ft) e largo 10,94 metri.
Costruito in ferro e legno è armato a tre alberi e attrezzato con 34 vele per una superficie complessiva di 3.000 mq. L'albero di maestra è alto 47 metri.
La nave ha un dislocamento di 963 tonnellate e un pescaggio di 6,38 metri.
Poteva raggiungere la velocità di 18 nodi. L'equipaggio era composto da 28 uomini.
Il nome Cutty Sark proviene da una leggenda scozzese. Un marinaio, tornando a casa a cavallo, venne inseguito da alcune streghe. Una diqueste, presentandosi come una bella ragazza coperta solo da una camiciola di stoffa, fece esclamare al marinaio "Wonderful, cutty sark !" (che bella camicietta!). La strega, attaccandosi alla coda del cavallo, la strappò. E' proprio questa la raffigurazione della polena del Cutty Sark: la bella strega con la camiciola e con in mano la coda del cavallo.
Il Cutty Sark è un clipper, ovvero una nave con lo scafo allungato e relativamente stretto, dotato di grande superficie velica e molto manovrabile. La struttura è in ferro con fasciame in legno.
I clipper furono utilizzati quando già cominciavano a solcare il mare le navi a vapore. Nonostante la loro velocità dovettero cedere il posto alle navi a propulsione meccanica.
Il Cutty Sark non fu uno dei clipper più veloci ma divenne famoso per la lunga carriera e per essere sopravvissuto fino ai nostri giorni.
Fu progettato da Hercules Linton per conto dell'importatore di the, e appassionato uomo di mare, Jock Willis. Fu impiegato per otto anni  sulle rotte orientali per passare poi, per altri cinque anni, sulle rotte atlantiche adibito al trasporto del carbone.
Pur non vincendo nessuna gara di velocità le sue qualità lo portarono a stabilire un tempo di percorrenza di soli 67 giorni sulla rotta della lana australiana. Sulla rotta per Sydney riuscì a superare la nave a vapore Britannia.
Nel 1885 fu venduto alla Ferreira & C. di Lisbona per 2.100 Sterline, e ricevette il nome di "Ferreira". Nel 1916 fu disalberata presso il capo di Buoba Speranza. Cambiò nuovamente il nome in "Mario do Amparo". Nel 1922 fu acquistato, per 3750 sterline, da Wilfred Dowman che lo chiamò nuovamente Cutty Sark. Completamente restaurato divenne la nave scuola del Thames Nautical Training College. Nel 1951, dopo un servizio di ben 82 anni, fu trasferito a Greenwich, presso il National Maritime Museum e, dal 1957, è una delle navi museo più famose del mondo.
Nel 2007, durante i lavori di restauro, la nave è stata danneggiata da un incendio ma sono in corso i lavori di recupero.