Benvenuto in una pagina del sito mitidelmare.it
Se ti piace il modellismo navale, se vuoi vedere modelli realizzati da tanti appassionati, se vuoi qualche piccolo suggerimento costruttivo, comincia dalla home page. Buona navigazione!

Barca di Pescarenico

Barca da pesca e trasporto

Home page
Vai alla pagina degli altri miti
Vai al sito dell'A.N.V.O.


Contatta l'autore
del sito

    Costruttore:  Baroni Giordano   
    Questa scheda stata preparata per gentile concessione dell' A.N.V.O.
    Associazione Navimodellisti Valle Olona - Castellanza VA
L'eventuale riproduzione di immagini contenute in questa pagina deve essere preventivamente autorizzata dall'A.N.V.O.      e-mail: anvo19@outlook.it

Sull'Adda, presso Lecco e sui laghetti di Garlate e di Pescate, ancor oggi in uso una piccola barca che costruita a Pescarenico e serve per il piccolo trasporto e per la pesca alla lenza in acque tranquille.
Realizzata in legno di castagno lunga 4,20 metri e larga 1,40 metri. E' normalmente colorata di nero di pece. La poppa arrotondata, la prua dritta e sottile, l'ancoraggio, il frangiflutti e, soprattutto, la tecnica costruttiva, ne fanno una barca tipicamente lariana.
La costruzione piuttosto rozza. Caratteristica di questa imbarcazione il remeggio esclusivo: i remi erano molto pi lunghi di quelli normalmente impiegati sulle altre barche ed erano usati incrociati. Il rematore impugnava il remo di sinistra con la mano destra e viceversa, remando in piedi rivolto in avanti.
I remi pi lunghi aumentavano la potenza della remata. La ragione principale della lunghezza del remo consisteva per nel fatto che il remo stesso era sovente usato come "pertega": appoggiato sul fondo del fiume, permetteva di spingere in avanti la barca quando la corrente del fiume era molto forte.